Allergici alla bellezza

Tintura per capelli, profumo, gioielli se per alcuni sono ‘strumenti di bellezza’ per altri sono sinonimo di eruzione cutanea, prurito, irritazione e qualità della vita compromessa. Insieme alla febbre da fieno e alle allergie alimentari, la dermatite allergica da contatto dovuta all’esposizione, ad esempio, al nichel contenuto dei gioielli e agli ingredienti dei profumi o delle creme è una delle reazioni allergiche più frequenti. Tradizionalmente, i ricercatori hanno distinto tra reazioni allergiche immediate e ritardate: la febbre da fieno e le allergie alimentari sono forme “immediate” perché i sintomi compaiono subito, mentre possono passare giorni prima che la pelle reagisca a cose come nichel e profumi.

Ma i ricercatori dall’Università di Copenaghen in uno studio pubblicato sulla rivista Allergy hanno dimostrato che ci sono persone che sviluppano la dermatite allergica da contatto molto rapidamente.

«Abbiamo scoperto che quando una parte della pelle è esposta all’allergene per la prima volta, le cellule all’interno di quella specifica area della pelle sviluppano una ‘memoria locale’ verso l’allergene da contatto. E poi, quando la stessa area viene esposta nuovamente all’allergene in un secondo momento, il paziente svilupperà una chiara reazione entro sole 12 ore» spiega Anders Boutrup Funch, autore dello studio.

Sono le cellule T del corpo le responsabili delle reazioni allergiche ritardate ma in questo studio i ricercatori hanno dimostrato che queste stesse cellule hanno una memoria sofisticata che permette loro di rispondere più rapidamente di quanto non si pensasse. Una scoperta importante per fare un passo in avanti verso terapie sempre più efficaci.

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/all.14986

IT-NON-05134-W-07/2023