Attenzione alla malinconia delle neo mamme

Un bimbo appena nato tra le braccia. Una gioia infinita. Finalmente la felicità. Ma non è così per tutte le neo mamme. E a volte, la tristezza non passa e può diventare sempre più intensa e duratura. La depressione post partum è una patologia che non deve essere sottovalutata e può insorgere diverso tempo dopo la nascita del piccolo.

Uno studio del National Institutes of Health ha rilevato che 1 donna su 4 ha sofferto di alti livelli di sintomi depressivi nei tre anni successivi al parto. Lo studio è stato condotto dai ricercatori dell’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development dell’NHI. L’American Academy of Pediatrics raccomanda ai pediatri di sottoporre le madri, durante le visite dei bambini, a screening – a uno, due, quattro e sei mesi dopo il parto – per rilevare i sintomi di depressione.

«Il nostro studio indica che sei mesi potrebbero non essere abbastanza per valutare i sintomi depressivi. La raccolta dei dati a lungo termine è fondamentale per migliorare la comprensione della salute mentale della mamma, che sappiamo essere importante per il benessere e lo sviluppo di suo figlio. I risultati suggeriscono che estendere lo screening per almeno due anni dopo il parto può essere utile» spiega Diane Putnick, autore principale dello studio pubblicato su Pediatrics.

Fonte: Postpartum depression may persist three years after giving birth