Le ferite dell’anima, ferite del corpo

Ci sono traumi, ferite, dolori che se vissuti nell’infanzia segnano così profondamente l’animo da diventare dei concreti problemi di salute una volta diventati adulti. Le pagine dolorose scritte quando si è giovanissimi non si possono cancellare e restano indelebili.

Una ricerca condotta dalla University of Auckland in Nuova Zelanda e pubblicata su Child Abuse & Neglect

ha dimostrato che i problemi di salute mentale sono tre volte più diffusi nelle persone che, da bambini, hanno vissuto eventi traumatici ripetuti.

Abuso emotivo, fisico o sessuale, crescere in una famiglia dove si respira un clima violento o si fa abuso di sostanze, un parente in carcere, un divorzio particolarmente drammatico: sono tutte situazioni che lasciano il segno. Lo studio suggerisce che anche solo un tipo di avversità infantile – come avere un membro della famiglia in carcere o assistere a violenze interpersonali in casa – è associato ad un aumento di cattiva salute mentale da adulti. Ma non solo, anche asma e malattie cardiache.

«I fattori di stress tossici nell’infanzia possono avere un impatto per tutta la vita su molti aspetti della nostra salute. Sperimentare due o più fattori, significa avere maggiori probabilità di disabilità, e quattro o più con problemi di salute fisica cronica» dice Janet Fanslow che ha firmato lo studio.

L’aumento del rischio di problemi di salute come le malattie cardiache o l’asma può essere collegato a specifici tipi di eventi avversi. Le probabilità di malattie cardiache sono aumentate per le persone che avevano subito abusi emotivi o sessuali, assistito a violenza interpersonale o vissuto in una famiglia dove c’era abuso di sostanze. Le probabilità di asma sono aumentate per coloro che provengono da una famiglia con abuso di sostanze, malattia mentale o divorzio conflittuale.

La ricerca mostra come le avversità nell’infanzia possono influenzare lo sviluppo neurologico e ormonale, i percorsi di infiammazione, le competenze cognitive, sociali ed emotive, e la propensione a comportamenti rischiosi come il fumo o l’abuso di sostanze.

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0145213421004415?via%3Dihub

IT-NON-05844-W-11/2023