Regali, basta il pensiero

C’è chi inizia ad ottobre e chi si riduce all’ultimo minuto, chi guarda le vetrine e chi fa solo shopping on line. Ma che sia un pensiero spiritoso o il ‘solito’ maglione ai regali di natale per le persone care non si rinuncia. Anche se in tempo di pandemia è tutto più difficile. Secondo Coldiretti quest’anno c’è voglia di comprare qualcosa in più perché c’è voglia di ‘normalità’ e di tornare a festeggiare insieme.

Secondo Coldiretti il 41% delle persone contiene il budget regali sotto la soglia dei 100 euro, mentre il 26% arriva fino a 200 euro e un altro 15% si spinge a 300 euro. Poi c’è chi non si è dato un tetto massimo e chi ha deciso di non fare regali.

Tra i doni più gettonati ci sono l’enogastronomia, assieme ad abbigliamento e accessori, giocattoli, libri, musica, tecnologia, articoli per la casa, fino a biglietti per concerti, partite, coupon per vacanze, ecc. Anche nelle feste del post Covid si conferma comunque la tendenza al regalo utile, magari da usare subito per imbandire le tavole delle feste per parenti amici.

https://www.coldiretti.it/economia/natale-206-euro-a-testa-per-i-regali-17