Scorbuto, malattia rara. Anzi no

Lo scorbuto, una malattia che nel passato ha flagellato i marinai, è tornata a diffondersi. La malattia, causata da una carenza di vitamina C, può provocare ecchimosi, debolezza, anemia, malattie gengivali, emorragia, perdita dei denti e persino morte se non diagnosticata e non trattata. I ricercatori della McMaster University hanno esaminato i dati dei pazienti degli ospedali di Hamilton, in Canada, a cui era stato diagnosticato lo scorbuto o che erano risultati positivi allo scorbuto ma non avevano sintomi documentati. Tra quelli con lo scorbuto, per alcuni la malattia era correlata al consumo di alcol o alla chirurgia bariatrica, ma per la maggior parte era dovuta a cause di malnutrizione come vomito persistente, restrizioni dietetiche intenzionali, malattie mentali, isolamento sociale e dipendenza dal cibo.

«Lo scorbuto è considerato una malattia irrilevante nel mondo moderno, ma esiste ancora e i medici che si prendono cura dei pazienti a rischio dovrebbero esserne consapevoli e saperla diagnosticare» ha dichiarato John Neary, autore senior dello studio pubblicato sul Journal of General Internal Medicine .

«Lo scorbuto dovrebbe essere una malattia non più diagnosticata in una società sana. Il fatto che si verifichi ancora oggi in Canada indica che non stiamo sostenendo le persone vulnerabili come dovremmo» ha concluso Kayla Dadgar, autrice dello studio. I pazienti con scorbuto a cui è stata somministrata la vitamina C hanno avuto un rapido recupero dei loro sintomi.

Fonte: Clinical Profile of Scurvy in Hamilton Since 2009: a Cohort Study