50 anni di divario nel livello di istruzione dei pazienti con schizofrenia

Nonostante i risultati raggiunti da un punto di vista farmacologico e psicosociale, secondo una ricerca pubblicata da Lancet Psychiatry, durante il secolo scorso i pazienti con schizofrenia hanno dovuto affrontare persistenti disuguaglianze in termini di istruzione. I ricercatori che hanno condotto la ricerca sostengono che la riduzione di questo divario dovrebbe diventare una priorità.

Il livello di istruzione è associato al benessere e alla salute. I ricercatori hanno condotto una revisione sistematica e una meta-analisi che includeva tutti gli studi che riguardavano pazienti con schizofrenia (di età media ≥18 anni) e descrivevano il numero di anni di istruzione dei partecipanti, con o senza controlli sani. Gli studi analizzati erano stati condotti tra il 1 gennaio 1970 e il 24 novembre 2020.

Sono stati inclusi nell’analisi 3.321 studi che riportavano i dati di 318.632 pazienti e di 138.675 controlli sani. Il livello di istruzione dei pazienti è aumentato nel tempo, così come quello dei controlli. Tuttavia, i pazienti con schizofrenia nei paesi ad alto reddito andavano a scuola per 19 mesi in meno rispetto ai controlli (–1·59 anni, IC 95% da –1·66 a –1·53; p<0·0001) e questo divario è rimasto stabile nel corso dei decenni. Per i pazienti nei paesi a basso e medio reddito, il divario di istruzione era significativamente inferiore rispetto a quello osservato nei paesi ad alto reddito (inferiore di 0,72 anni, da 0,85 a 0,59; p<0,0001). Secondo gli autori, tuttavia, questo divario si sta ampliando nel corso degli anni, avvicinandosi a quello dei paesi ad alto reddito.

Fonte::The enduring gap in educational attainment in schizophrenia according to the past 50 years of published research: a systematic review and meta-analysis. https://doi.org/10.1016/S2215-0366(22)00121-3

https://www.thelancet.com/journals/lanpsy/article/PIIS2215-0366(22)00121-3/fulltext

IT-NON-07458-W-07/2024