Aids: Roma, Zingaretti inaugura Check point Hiv regionale

Inaugurato questa mattina a Roma un nuovo Check Point regionale di prevenzione, consulenza e assistenza alle persone a maggior rischio di contagio da virus Hiv nel Lazio. Un servizio innovativo alla prevenzione, consulenza e assistenza alle persone a maggior rischio di contagio da virus Hiv, realizzato dall’Azienda pubblica di servizi alla persona Asilo Savoia nell’ambito di un accordo interistituzionale con Regione Lazio e Inmi Spallanzani in co-progettazione con l’associazione di promozione sociale Plus, rete persone Lgbt + sieropositive. Presente all’evento il presidente della regione Nicola Zingaretti, insieme a Massimiliano Monnanni, presidente Asp Asilo Savoia, Giulio Maria Corbelli, presidente dell’Associazione Plus, Francesco Vaia, direttore sanitario dell’ospedale Spallanzani di Roma, Alessandro Capriccioli, Consigliere regionale e Alessandra Troncarelli, assessora Politiche sociali, Welfare, Beni Comuni e Asp della Regione Lazio.


“Nel Lazio, come nell’intero Paese, vinceremo la battaglia contro il Covid ma siamo già in un tempo di costruzione e rafforzamento di una rete sanitaria e socio sanitaria territoriale che come in questo caso è totalmente dedicata alla prevenzione e alla presa in carico di patologie – ha sottolineato Nicola Zingaretti – Da un anno e mezzo tutti ci fanno le lezioncine su quanto è importante la prevenzione, ma poi non c’è un dopo. Invece nel Lazio, come testimoniano oggi, stiamo rafforzando questa rete sanitaria e socio sanitaria. Molti di voi erano con me alcuni giorni fa a Valle Aurelia dove abbiamo sperimentato la prima telemedicina a distanza, due giorni fa a Palidoro abbiamo inaugurato un’altra casa della salute con la prima radiologia a distanza”.


“Oggi invece è una situazione totalmente diversa e nasce un servizio socio sanitario aperto al contributo di tante associazioni e questo incontro farà di questo luogo un servizio di altissima qualità. Questo va detto perché dimostra la grande forza di Roma e dimostra che quando le cose si vogliono fare, le si vogliono fare bene. Questo è anche l’esempio di una regione che finalmente ha i soldi per metterli nei servizi ai cittadini e non per pagare le banche e gli interessi bancari. Sono contento che questa regione, che finalmente ha risanato i suoi conti, ora può essere ambiziosa e guardare al futuro.


“La testimonianza – ha aggiunto Zingaretti – è importantissima, ma la testimonianza che produce dei fatti è centomila volte più importante. Questo luogo costituisce una risposta importante in un momento in cui possiamo cominciare a essere ottimisti anche sul Covid. La campagna di vaccinazione sta andando bene e i risultati si vedono”.


“Esperienze come quella di oggi sono un incentivo per entrare sempre più in una logica di assistenza e prossimità, andare sempre incontro alle esigenze delle persone in tutta le sue espressioni. Dobbiamo andare ancora più avanti nella costruzione di una sanità che questa pandemia ci ha detto che va assolutamente migliorata e potenziata”, ha detto il direttore dell’ospedale Spallanzani Francesco Vaia.


Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-04669-W-05/2023