Assistenza specialistica: preferita dai caregiver di bambini con dermatite atopica

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Pediatric Health Care, i caregiver possono trarre vantaggio dal fatto che i bambini con dermatite atopica di cui si occupano vengano indirizzati da specialisti dermatologi prima e più spesso per il trattamento della loro patologia.

“La dermatite atopica è una malattia cronica dell’infanzia piuttosto comune. Viene spesso trattato da fornitori di cure primarie, sebbene possa richiedere il rinvio a uno specialista in dermatologia” afferma Emily Croce, del Dell Children’s Medical Center, della University of Texas di Austin, autrice principale dello studio.

I ricercatori hanno somministrato un sondaggio esplorativo a 50 caregiver di bambini di età compresa tra 0 e 17 anni con dermatite atopica per valutare le loro preferenze e gli ostacoli all’accesso a cure specialistiche dermatologiche per la patologia dei loro bambini.

Ebbene, gli esperti hanno visto che i caregiver ritenevano che i fornitori di cure primarie e gli specialisti ascoltassero allo stesso modo le loro preoccupazioni riguardo alla dermatite atopica del bambino. Tuttavia, molti hanno ritenuto che ci fosse una differenza nell’assistenza fornita e nel controllo della patologia, e hanno dichiarato di preferire la possibilità di consultare uno specialista per la gestione continua della dermatite.

“Saranno necessari ulteriori approfondimenti per caratterizzare le preferenze e le barriere verso l’assistenza considerando anche la razza e l’etnia dei caregiver” concludono gli autori.

J Pediatr Health Care. 2022 May 5;S0891-5245(22)00086-4. doi: 10.1016/j.pedhc.2022.04.003.

(https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35527176/)

IT-NON-07021-W-05/2024