Aumentano i casi di tumore tra adolescenti e giovani adulti

I casi di cancro negli adolescenti e nei giovani adulti sono aumentati del 30% negli ultimi quattro decenni, secondo uno studio condotto dai ricercatori del Penn State College of Medicine e pubblicato dalla rivista JAMA Network Open. Il team ha affermato che sono necessarie ulteriori ricerche su screening, diagnosi e trattamento nei giovani per contrastare questa tendenza.

Secondo Nicholas Zaorsky, professore di radioterapia oncologica, il cancro è la principale causa di morte correlata alla malattia in questa fascia di età e l’aumento del numero di casi è preoccupante. Gli adolescenti e i giovani adulti vengono spesso inseriti negli studi di ricerca insieme agli adulti o ai pazienti pediatrici, invece, spiega il ricercatore, “è importante studiare questo gruppo in modo distinto, per riuscire a sviluppare delle linee guida apposite, per affrontare l’aumento dei casi”.

I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti dal programma di sorveglianza, epidemiologia e risultati finali del National Cancer Institute – tra cui sesso, età alla diagnosi e tipo di cancro – di quasi mezzo milione di malati di cancro negli Stati Uniti tra i 15 ei 39 anni tra il 1973 e il 2015.

Durante il periodo di tempo studiato, le diagnosi di cancro sono aumentate da 57 a 74 per 100.000 adolescenti e giovani adulti.
I tumori più comuni nei maschi erano il cancro ai testicoli, il melanoma e il linfoma non Hodgkin, nelle donne invece i tumori al seno, alla tiroide, al collo dell’utero e all’utero. E i tassi di cancro ai reni, alla tiroide e al gastrointestinale sono in aumento.

Secondo Zaorsky, sono necessarie ulteriori ricerche per determinare perché questi tumori siano in aumento negli adolescenti e nei giovani adulti. I cambiamenti ambientali, dietetici e di screening durante il periodo di tempo studiato potrebbero aver contribuito all’aumento dell’incidenza. “Questi tumori hanno tutti dei fattori di rischio unici”, commenta Zaorsky.

“Ora che sappiamo quali sono i tumori in aumento in questa fascia di età, dovremmo sviluppare dei protocolli di prevenzione, screening, diagnosi e trattamento specifici per questa popolazione”.

Fonte: Jama Network Open

IT-NON-03455-W-12/2022