Bambini con artrite e status socio-economico delle famiglie

Un recente studio ha mostrato come i bambini affetti da artrite idiopatica giovanile poliarticolare (Jia poliarticolare) che vivono in famiglie meno abbienti abbiano il doppio delle probabilità di riferire una rigidità articolare mattutina della durata di oltre un’ora rispetto ai loro omologhi delle famiglie più abbienti. La rigidità articolare mattutina potrebbe essere un indicatore più affidabile del dolore per indicare i primi sintomi della Jia poliarticolare.

La Jia è una condizione che comporta un’infiammazione articolare di oltre sei settimane in bambini o adolescenti di età inferiore ai 16 anni. È la forma più comune di artrite infantile e colpisce circa 1 bambino e adolescente ogni 1.000 negli Stati Uniti. Gli scienziati ritengono che la causa sia da ricercarsi in una combinazione di fattori genetici predisponenti e nell’ambiente.

La Jia poliarticolare è una forma cronica della malattia con dolore, gonfiore, rigidità o senso di calore in quattro o più articolazioni. I bambini più piccoli possono sviluppare una zoppia o avere difficoltà a usare le dita, ma di solito non si lamentano del dolore. I sintomi sono tipicamente peggiori la mattina o dopo un periodo di riposo e migliorano durante il giorno, quando il bambino diventa più attivo.

La diagnosi precoce è essenziale per aiutare a mantenere la malattia in remissione, garantire che i bambini seguano correttamente le varie tappe dello sviluppo e ritardare o prevenire la distruzione articolare quando invecchiano. La rigidità articolare mattutina potrebbe essere un indicatore migliore dei sintomi precoci della malattia rispetto al dolore, poiché la segnalazione di quest’ultimo può essere influenzata da fattori culturali. I risultati dello studio sottolineano quindi l’importanza del rinvio precoce dei casi sospetti per la diagnosi e il trattamento da parte di esperti.

I ricercatori hanno identificato 1.684 americani con in media 7 anni e diagnosi di Jia poliarticolare utilizzando il Registro del Childhood Arthritis and Rheumatology Research Alliance (Carra) nel periodo compreso tra luglio 2015 e febbraio 2020. Il Registro Carra è una raccolta di informazioni fornite da pazienti e famiglie nordamericane sulle malattie reumatiche dell’infanzia, inclusa la Jia.

Gli autori del lavoro hanno estratto i dati sulla presenza e la durata della rigidità articolare mattutina. Hanno anche esaminato il reddito familiare, il livello di istruzione dei genitori e quello di povertà della comunità di appartenenza. Infine, hanno incluso il fattore reumatoide e lo stato anticorpale anti peptide ciclico citrullinato (anti-Ccp) dai risultati del laboratorio diagnostico dei pazienti come indicatori della gravità della malattia.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini con Jia poliarticolare provenienti da famiglie meno abbienti, aventi un reddito annuo da 25.000 a 49.000 dollari, avevano il doppio delle probabilità di segnalare più di un’ora di rigidità articolare mattutina rispetto ai bambini provenienti da famiglie con un reddito superiore a 100.000 dollari.

Secondo i ricercatori, che hanno auspicato ulteriori ricerche, il reddito familiare come indicatore dello status assicurativo può indicare che le famiglie più benestanti possono usufruire meglio nel sistema sanitario, assicurando che i loro figli vedano i pediatri prima e quindi siano orientati più velocemente agli specialisti di reumatologia pediatrica.

Fonte: Acr Convergence 2020

IT-NON-03730-W-01/2023