BPCO e salute sessuale: 3 pazienti su 4 soffrono di disfunzione erettile

La BPCO ha un profondo impatto sulla vita dei pazienti e dei loro partner. La malattia, infatti, influisce negativamente sulla salute sessuale.

Lo hanno dimostrato i risultati dello studio “Sexual Health in COPD: A Systematic Review and Meta-Analysis”, pubblicato nel 2022 su “International journal of chronic obstructive pulmonary disease” da un gruppo di ricercatori danesi. Quest’ultimi, al fine di approfondire l’influenza della malattia sugli aspetti fisici, psicologici e sociali della salute sessuale, hanno condotto una revisione sistematica e meta-analisi che ha incluso 31 studi dalla letteratura esistente, i quali comprendevano 27 studi quantitativi e 4 qualitativi.

La maggior parte degli studi inclusi si concentrava sui deficit organici nei pazienti di sesso maschile, come la disfunzione erettile: si stima che 3 pazienti su 4 affetti da BPCO soffrano di disfunzione erettile, una proporzione maggiore rispetto agli individui non affetti da BPCO di pari età.

L’articolo evidenziava che la prevalenza complessiva della disfunzione erettile era del 74% (95% IC: 68-80%) in 1187 pazienti con BPCO; invece, del 56% (37-73%) in 224 controlli non BPCO. Questo dato è emerso dalla meta-analisi di 12 studi, gli unici che valutavano a disfunzione erettile con l’International Index of Erectile Function.

Gli studi inclusi che esploravano gli aspetti fisici, psicologici e sociali della salute sessuale, tuttavia, erano in numero limitato e applicavano misure di outcome e design eterogenei, il che comprometteva la comparabilità dei risultati.

Attualmente esistono pochissimi studi qualitativi sulla salute sessuale nella BPCO e nessuno di essi ha come obiettivo primario la salute sessuale. Inoltre, secondo gli studiosi, il campo sembrerebbe essere dominato da sfide metodologiche: la giustificazione delle dimensioni del campione, l’analisi dei non rispondenti e degli abbandoni e la considerazione da parte degli autori delle limitazioni dello studio.

In futuro, gli studi dovrebbero prendere in considerazione tre punti:

1) L’inclusione di gruppi di controllo non BPCO allo scopo di esplorare la specificità dei risultati della BPCO
2) L’applicazione di misure esistenti e validate della salute sessuale applicabili ad entrambi i sessi
3) La non limitazione degli esiti ai deficit organici, come la disfunzione erettile
4) L’esplorazione dell’esperienza soggettiva dell’impatto della BPCO sulla salute sessuale nei pazienti e nei partner allo scopo di identificare le aree specifiche della BPCO che potrebbero essere state trascurate finora.

Fonte: Farver-Vestergaard, I., Frederiksen, Y., Zachariae, R., Rubio-Rask, S., & Løkke, A. (2022). Sexual Health in COPD: A Systematic Review and Meta-Analysis. International journal of chronic obstructive pulmonary disease, 17, 297–315. https://doi.org/10.2147/COPD.S347578

https://www.dovepress.com/sexual-health-in-copd-a-systematic-review-and-meta-analysis-peer-reviewed-fulltext-article-COPD

IT-NON-07193-W-06/2024