Carcinoma gastrico: pari efficacia chirurgia tradizionale/laparoscopia

Per il trattamento dei pazienti affetti da carcinoma gastrico al primo stadio, gli interventi di gastrectomia totale laparoscopica (LTG) sembrano essere sicuri quanto gli interventi tradizionali, cosiddetti “a cielo aperto”. È quanto suggeriscono i risultati dello studio cinese CLASS02, pubblicati dalla rivista JAMA Oncology.

Lo studio clinico prospettico, multicentrico, in aperto, di non inferiorità, randomizzato che confrontava la sicurezza dei due tipi di interventi, ha arruolato 227 pazienti tra il 2017 e il 2018. Sono state valutate la morbilità e la mortalità a 30 giorni dall’operazione chirurgica in 214 pazienti che avevano, in media, 60 anni.

I ricercatori hanno osservato che i tassi di morbilità e mortalità complessivi non erano significativamente differenti tra i gruppi. Si sono verificate delle complicanze intraoperatorie in tre pazienti operati in laparoscopia e in quattro operati “a cielo aperto” e non è stata osservata alcuna differenza significativa nel tasso complessivo di complicanze postoperatorie.

“Questo studio”, concludono gli autori, “fornisce la base per futuri studi sulla sicurezza oncologica della laparoscopia per il cancro gastrico in fase iniziale, ma anche per il cancro gastrico avanzato”.


Fonte: JAMA Oncology

IT-NON-02910-W-09/2022