CKD: strumenti e valutazione delle conoscenze nella popolazione

Una buona conoscenza e l’identificazione precoce della malattia renale cronica (CKD) possono certamente aiutare a prevenire la progressione della malattia nelle sue fasi iniziali e favorire così una riduzione degli esiti indesiderati. L’obiettivo di un gruppo di ricerca è stato quindi quello di valutare il livello di conoscenza pubblica sull’insufficienza renale cronica, determinare i predittori di una migliore consapevolezza, costruire e convalidare una scala di conoscenza dell’insufficienza renale per la valutazione della salute pubblica e l’uso della ricerca.

Pertanto, è stato condotto uno studio trasversale basato sulla comunità utilizzando un questionario elettronico autosomministrato. Tutti i maggiorenni all’interno dell’area designata sono stati considerati idonei al reclutamento; la conoscenza dell’insufficienza renale cronica è stata valutata mediante una scala di 37 elementi che è stata costruita grazie all’analisi delle componenti principali, e quindi convalidata. Il punteggio della scala di conoscenza della CKD è stato calcolato dai fattori estratti e attraverso un modello di regressione logistica binomiale multivariabile è stato possibile valutare i predittori sociodemografici e clinici del punteggio di conoscenza.

È stato incluso un totale di 1.308 partecipanti, gli elementi della scala convergevano su 9 fattori con autovalore maggiore di 1 e spiegava il 53,26% della varianza totale, mentre la scala totale presentava un alfa di Cronbach elevato di 0,804. Tutti gli elementi della scala sono risultati significativamente correlati al fondo con coefficienti di correlazione compresi tra 0,082 e 0,558 e l’analisi della curva ROC ha determinato un punto di cutoff ottimale di migliore conoscenza a 47,5 con una sensibilità del 70,6% e una specificità del 44,2%. Il punteggio di conoscenza della CKD aveva una mediana di 51,00, evidenziando come un punteggio di conoscenza più elevato fosse significativamente associato alle variabili di vecchiaia, occupazione e recente valutazione della funzionalità renale. Tuttavia, un punteggio di conoscenza più basso era significativamente associato a un livello di istruzione più basso.

Quindi, è stato sviluppato e convalidato uno strumento affidabile per valutare la conoscenza e la consapevolezza del pubblico sull’insufficienza renale cronica: la conoscenza complessiva era buona, tuttavia, in alcune aree e sottopopolazioni sono state rilevate importanti lacune nella consapevolezza delle CKD. Pertanto, le parti interessate della salute pubblica dovrebbero implementare attività educative mirate all’insufficienza renale cronica per ridurre al minimo il carico di malattia.

BMC Nefrologia – https://doi.org/10.1186/s12882-022-02889-2

https://bmcnephrol.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12882-022-02889-2

IT-NON-07553-W-09/2024