Colesterolo HDL: correlato ai livelli dei marcatori infiammatori nella coronaropatia

Secondo uno studio pubblicato su Angiology, nei pazienti con coronaropatia si verificano associazioni tra l’apolipoproteina A1 (ApoA1), il colesterolo lipoproteico ad alta densità (HDL-C) e i livelli di marcatori infiammatori, ovvero proteina C-reattiva (CRP), CRP ad alta sensibilità (hsCRP), interleuchina 6 (IL-6), IL-8 o fattore di necrosi tumorale-α (TNF-α).

“Esistono pochi dati riguardanti l’associazione dell’apolipoproteina A1 (ApoA1) e del colesterolo lipoproteico ad alta densità (HDL-C) con l’infiammazione. Per approfondire la situazione, abbiamo studiato questa associazione in uno studio pilota trasversale ospedaliero” spiega Hongli Dong, dell’Affiliated Maternal & Child Care Hospital of Nantong University, in Cina, primo nome dello studio.

I ricercatori hanno studiato 7.296 pazienti con malattia coronarica (CAD). Nell’analisi multivariata, sono state mostrate associazioni negative di ApoA1 e HDL-C con proteina C-reattiva (CRP), CRP ad alta sensibilità (hsCRP) e fattore di necrosi tumorale-α (TNF-α). I corrispondenti valori di CRP, hsCRP e TNF-α nel quarto quartile rispetto ai primi quartili sono stati pari a 5,28 (rispetto a 11,70 mg/L), 4,50 (rispetto a 11,50 mg/L) e 7,68 (rispetto a 10,90 pg/mL) per ApoA1 e 7,13 (rispetto a 10,60 mg/l ), 6,27 (rispetto a 9,19 mg/L) e 8,11 (rispetto a 11,86 pg/mL) per HDL-C.

Il rapporto ApoA1/HDL-C è stato inversamente associato a hsCRP e interleuchina-6 (IL-6). Non sono state osservate associazioni significative di ApoA1 e HDL-C con IL-6 e IL-8 e del rapporto ApoA1/HDL-C con CRP, IL-8 e TNF-α.

Gli esperti non hanno trovato prove di effetti mediatori dell’indice di massa corporea sulla relazione tra infiammazione ApoA1 e HDL-C.

Fonte: Angiology. 2022

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/36065748/

IT-NON-07625-W-09/2024