Come si sviluppa il microbiota intestinale nei primi cinque anni di vita

Il microbiota intestinale umano raggiunge una composizione simile a quella degli adulti entro i cinque anni di età, ma permangono importanti differenze, secondo uno studio recentemente pubblicato. I risultati sottolineano quindi la possibilità che il microbiota possa essere particolarmente sensibile ai disturbi durante questa fase, che può avere effetti profondi sulla salute più tardi nella vita.


I neonati acquisiscono i batteri dalla madre e attraverso l’esposizione all’ambiente al momento del parto. Studi precedenti hanno suggerito che il microbiota comincia a stabilizzarsi e ad evolversi verso una composizione simile a quella degli adulti due o tre anni dopo la nascita. Ma come il microbiota intestinale si sviluppa dopo l’infanzia è stato finora poco studiato. In particolare, non è chiara la successione con cui diversi batteri sono incorporati nel microbiota intestinale.


Per affrontare questa lacuna, alcuni ricercatori hanno analizzato il microbiota di 471 bambini svedesi seguiti dalla nascita ai cinque anni di età. Gli autori hanno usato il sequenziamento del gene 16S rRna per tracciare il profilo dei microbi presenti nei campioni fecali raccolti a quattro mesi, un anno, tre e cinque anni dopo la nascita. Hanno poi confrontato il microbiota dei bambini con quello delle loro madri e di una popolazione adulta svedese.


I risultati hanno mostrato che i maggiori cambiamenti nella composizione del microbiota si sono verificati tra i quattro e i dodici mesi di età. Batteri che sono comuni negli adulti sono apparsi nel momento in cui i bambini hanno iniziato a mangiare cibo solido. Nel corso dei cinque anni, diversi generi microbici hanno seguito quattro traiettorie di colonizzazione principali, aumentando in abbondanza e stabilizzandosi in vari punti temporali dopo la nascita. Curiosamente, il microbiota di un piccolo numero di bambini di cinque anni era maturo per la loro età, mentre alcuni adulti avevano un microbiota meno maturo di quello previsto per la loro età.


I ricercatori hanno osservato che molti dei generi di batteri che dominano il microbiota intestinale degli adulti sono stabiliti a tre anni. Tuttavia, diversi generi batterici meno abbondanti restano in aumento fino ai cinque anni.


Coerentemente con i risultati precedenti, gli autori hanno osservato un grande impatto della modalità di nascita sul microbiota intestinale. In particolare, il parto cesareo è stato associato a una diversità microbica inferiore a quattro mesi, ma questa distanza è stata recuperata a tre anni quando il microbiota intestinale ha continuato a maturare. Inoltre, 25 generi hanno mostrato abbondanze diverse nei bambini di cinque anni nati con taglio cesareo rispetto a quelli nati vaginalmente.


Secondo gli autori, lo studio fornisce un riferimento per il normale sviluppo del microbiota intestinale nella prima infanzia. Sono tuttavia necessari studi futuri e più grandi per identificare potenziali finestre temporali in cui il microbiota intestinale può essere particolarmente importante per lo sviluppo di malattie negli esseri umani.


Fonte: Cell Host & Microbe

IT-NON-04512-W-04/2023