Covid: Cognetti (Foce), ‘ritardo altre diagnosi aumenterà mortalità per anni’

L’oncologo, ‘per evitarlo non è stato fatto un gran che’


“Le extra mortalità da patologie non Covid che vediamo adesso sono quelle per patologie tempo-dipendenti, cause di morte acute su cui non si è potuto intervenire, come un paziente che ha un infarto e non riesce a raggiungere tempestivamente l’ospedale. In futuro vedremo, e già lo vediamo, il ritardo di diagnosi per patologie oncologiche, dovuto alla mancanza di screening o al ritardo di cure chirurgiche, in pazienti che dovrebbero essere operati subito e i cui interventi sono dilazionati o cancellati”. Questo lo scenario prospettato da Francesco Cognetti, presidente della Federazione degli oncologi, cardiologi ed ematologi (Foce), intervenuto a ‘Buongiorno’ su Sky Tg24.


“Questo – ha aggiunto – si rifletterà in un aumento di mortalità nei prossimi anni, anche alla fine della pandemia, che durerà alcuni anni. Bisogna prepararsi – ha avvertito l’oncologo – perché su questo fronte non è stato fatto ancora un gran che”.


Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-04156-W-03/2023