Covid. Decreto riaperture: obbligo mascherine al chiuso rimane fino al 30 aprile.

Resta super green pass per attività al chiuso e obbligo vaccino per personale sanitario. Da 1 aprile stop a limite capienze per stadi e palazzetti

Terminata la cabina di regia che ha analizzato il provvedimento sull’allentamento delle restrizioni anti Covid che sarà licenziato nel pomeriggio dal Cdm.
 
Ecco cosa è emerso:
 
– uscita regime giuridico stato di emergenza dal 1 aprile. Decadono tutte le strutture emergenziali connesse (in particolare Cts, commissario). Verrà istituita una unità operativa presso il Ministero della Salute per regime transitorio e completamento campagna vaccinale
 
– obbligo vaccinale per le categorie che oggi lo hanno rimarrà fino al 15/6 ma dal 1 aprile decadono tutte le sanzioni tranne quella pecuniaria.
 
– decadono le capienze limitate ovunque dal 1 aprile
 
– decade regime zone colorate (di fatto già superate)
 
– mascherine con attuale regime prolungate fino al 30 aprile
 
– per lavoro fino al 30 aprile prolungato green pass base
 
– green pass base fino al 30 aprile per alcune attività (mense, concorsi pubblici, colloqui in carcere) e per trasporti a lunga percorrenza

 
– green pass rafforzato fino al 30 aprile per servizi di ristorazione al chiuso, centri benessere, sale gioco, discoteche, congressi, eventi sportivi al chiuso
 
– rimane obbligo vaccino per personale nel mondo sanitario e RSA fino a fine anno e rimane green pass attuale per visite nelle RSA
 

IT-NON-06622-W-03/2024