Covid. L’ondata estiva rallenta: in ultima settimana -25% di contagi ma i morti crescono del 31%. Oggi 88.221 nuovi casi e 253 decessi

Sono 88.221 (ieri 23.699) i nuovi casi registrati ieri dal monitoraggio quotidiano del Ministero della Salute che porta il totale dei casi dall’inizio della pandemia a 20.772.833. Rispetto a martedì scorso si registrano 32.462 casi in meno.

Analizzando i dati settimanali si nota come nell’ultima settimana i contagi siano stati 469.093 in calo del 25% rispetto alla settimana precedente. I decessi settimanali sono stati 1.019, in aumento del 31% rispetto alla settimana precedente. Aumentano anche i ricoveri in Area non critica (+1,4%) e in Terapia intensiva (+5%).

Il totale dei tamponi (tra molecolari e rapidi) è, al 26 luglio, di 446.718 (ieri 122.550) con un rapporto positivi tamponi del 19,7% rispetto al 19,3% di ieri.

Vengono segnalati 253 decessi rispetto ai 104 di ieri per un totale di 171.232 dall’inizio della pandemia. Salgono i ricoverati con sintomi (+43 rispetto a ieri) e quelli in Terapia intensiva (+8). Attualmente risultano ospedalizzate con sintomi 11.124 persone e 434 in TI.

Le persone in isolamento domiciliare sono 1.383.875 (contro i 1.402.875 di ieri). Si segnalano 107.347 di persone guarite per un totale di 19.206.168. Gli attualmente positivi sono 1.395.433 (contro i 1.414.382 di ieri).

La regione con più casi, al 26 luglio, è la Lombardia (+13.130) seguita da Campania (+9.167), Veneto (+9.049), Puglia (+7.346), Lazio (+6.892) e Sicilia (+6.341).

Note:

La Regione Abruzzo comunica che tra i decessi comunicati in data 26 luglio alcuni casi sono avvenuti nei giorni passati.

La Regione Campania comunica che, a seguito delle verifiche, si evince che 8 decessi registrati il 26 luglio risalgono al periodo compreso tra il 08/07/2022 e il 23/07/2022.

La Regione Friuli Venezia Giulia comunica che il totale dei casi positivi è stato ridotto di 1 a seguito di un tampone molecolare negativo dopo test antigenico positivo.

La P.A. di Bolzano comunica che dei 1001 nuovi positivi, 10 derivano da test antigenici confermati da test molecolare.


La Regione Sicilia comunica che sul numero complessivo dei casi confermati comunicati il 26 luglio, n. 431 sono relativi a giorni precedenti al 25/07/22 (di cui n. 194 del 24/07/222, n. 103 del 23/07/222, n. 82 del 22/07/222), e che alcuni decessi comunicati il 26 luglio sono da riferirsi ai seguenti giorni: N. 5 il 24/07/2022 – N. 5 il 23/07/2022 – N. 2 il 22/07/2022 – N. 2 il 21/07/2022 – N. 1 il 20/ 07/2022.


La Regione Umbria comunica che 7 dei ricoveri non UTI appartengono ai codici disciplina di Ostetricia & Ginecologia e Pediatria, e che 120 dei ricoveri non UTI appartengono ad altri codici disciplina.


La Regione Valle d’Aosta comunica che la diminuzione dei casi confermati con test molecolare è dovuta ad una verifica che ha comportato una ricollocazione dei casi.


La Regione Veneto comunica che nei valori riportati per le terapie intensive si è verificato un disallineamento temporale del flusso informativo pertanto per convenzione è stato riportato 3 dimessi da TI invece del n. 4 effettivi che include anche i negativizzati.

IT-NON-07519-W-07/2024