Covid. Oms: “Casi ancora in aumento. Italia al terzo posto nel Mondo per numero di nuove infezioni dopo Francia e Usa

A livello regionale, il numero di nuovi casi settimanali è aumentato nella regione del Pacifico occidentale (+28%), in quella del Mediterraneo Orientale (+25%) e del Sud-Est Asiatico (+5%), mentre diminuisce nella Regione Africana (-33%) ed è rimasto simile ai numeri della scorsa settimana nella Regione Europea (+4%) e nella Regione delle Americhe (-1%). La variante Omicron prevalente in tutto il Mondo e la sottovariante Omicron 5 è aumenta del 50% in una settimana.

I nuovi contagi Covid nel Mondo continuano ad aumentare a livello globale per la quinta settimana consecutiva. Lo certifica il nuovo bollettino epidemiologico dell’Oms che nella settimana dal 4 al 10 luglio 2022 riporta oltre 5,7 milioni di nuovi casi, con un aumento del 6% rispetto alla settimana precedente.

Il numero di nuovi decessi settimanali resta invece simile a quello della scorsa rilevazione con oltre 9.800 decessi segnalati all’OMS.

A livello regionale, il numero di nuovi casi settimanali è aumentato nella regione del Pacifico occidentale (+28%), in quella del Mediterraneo Orientale (+25%) e del Sud-Est Asiatico (+5%), mentre diminuisce nella Regione Africana (-33%) ed è rimasto simile ai numeri della scorsa settimana nella Regione Europea (+4%) e nella Regione delle Americhe (-1%).

Il numero di decessi settimanali è aumentato nella regione del Mediterraneo orientale (+78%), nel Sud-Est asiatico (+23%), mentre diminuisce nella Regione Africana (-17%) e nella Regione del Pacifico Occidentale (-10%).

La Regione delle Americhe e la Regione Europea hanno entrambe riportato cifre simili rispetto al la settimana precedente.

A livello nazionale, il maggior numero di nuovi casi settimanali è stato segnalato da Francia (771.260 nuovi casi; 6%), Stati Uniti d’America (722.924 nuovi casi; -6%), Italia (661.984 nuovi casi; 30%), Germania (561.136 nuovi casi; -9%) e Brasile (396.781 nuovi casi; -3%).

Il numero più alto di nuovi decessi settimanali è stato riportato negli Stati Uniti d’America (1.987 nuovi decessi; -19%), Brasile (1.639 nuovi decessi; 11%), Cina (692 nuovi deceduti; -8%), Spagna (619 nuovi decessi; 98%) e Italia (574 nuovi decessi; 33%).

Regione Europea

Il numero di nuovi casi settimanali segnalati nella Regione Europea è simile a quello della settimana precedente, con oltre 2,8 milioni di nuovi casi segnalati.

Ventuno (34%) paesi della regione hanno riportato aumenti di nuovi casi di 20% o più, con alcuni dei maggiori incrementi proporzionali osservati in Kazakistan (2.293 vs 959 nuovi casi; +139%), Kosovo(1.886 vs 849 nuovi casi; +122%) e Repubblica di Moldova (1.014 vs 465 nuovi casi; +118%).

Il numero più alto di nuovi casi è stato segnalato dalla Francia (771.260 nuovi casi; 1185,8 nuovi casi ogni 100 000; +6%), Italia (661.984 nuovi casi; 1109,9 nuovi casi ogni 100 000; +30%) e Germania (561.136 nuovi casi; 674,7 nuovi casi per 100 000; -9%).

Nella Regione sono stati segnalati oltre 2.900 nuovi decessi settimanali, in linea con i numeri della settimana precedente.

Il numero più alto di nuovi decessi registrato in Spagna (619 nuovi decessi; 1,3 nuovi decessi ogni 100.000; +98%), Italia (574 nuove morti; 1,0 nuovi decessi ogni 100 000; +33%) e Francia (382 nuovi decessi; <1 nuovo decesso ogni 100 000; +52%).

Varianti

Negli ultimi 30 giorni (dal 10 giugno al 10 luglio 2022) sono state presentate 159.848 sequenze. L’Omicron VOC rimane la variante dominante in circolazione a livello globale, rappresentando l’84% delle sequenze riportate negli ultimi 30 giorni.

A livello globale, i lignaggi Omicron BA.2 e BA.2.12.1 mostrano tendenze in calo, mentre BA.4 e BA.5 mostrano un aumento.

Un confronto delle sequenze presentate a GISAID nella settimana epidemiologica 25 (dal 19 al 25 giugno 2022) e settimana 26 (dal 26 giugno al 7 luglio) mostra un calo delle sequenze BA.2 dal 7% al 4% e un calo delle sequenze BA.2.12.1. dal 13% al 7%.

Nello stesso periodo, la proporzione di sequenze segnalate di BA.4 è aumentata dall’11% al 14% e BA.5 dal 42% al 50%. Sequenze BA.5 sono state segnalate da 89 paesi.

IT-NON-07439-W-07/2024