Covid: report Altems, ‘persi 3,5 mld per gli 1,1 mln ricoveri in meno in prima ondata’


‘Contrazione massima dell’attività in Lombardia e Campania’



Durante la prima ondata pandemica, tra marzo e giugno 2020, “si sono persi complessivamente a causa dell’emergenza Covid oltre 1,1 milioni di ricoveri, di cui oltre 500mila sono ordinari programmati e mai effettuati, per un valore economico pari a 3,5 miliardi di euro”. È quanto emerge dalla 49esima puntata dell’Instant Report Covid-19 curato dall’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica. “Per i ricoveri in day hospital la perdita è stata del 60%, cioè di oltre uno su due. Il peso di queste cure ‘interrotte’ di certo non è indifferente, basti pensare che, tra effetti diretti ed indiretti, il Covid-19 ha portato la speranza di vita alla nascita nel 2020 a scendere di 1,5 anni”, evidenzia il report. 


“Tra marzo e giugno 2020 – afferma Americo Cicchetti, ordinario di Organizzazione aziendale alla facoltà di Economia dell’università Cattolica del Sacro Cuore – la contrazione di attività di ricovero, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, è stata massima in regione Lombardia (-202 su 711 ricoveri totali). Per la regione Campania risulta una riduzione maggiore (rispetto alle altre regioni) nei ricoveri urgenti (- 34 su 123). In termini percentuali, in Puglia è stata registrata la riduzione maggiore (-51,29%)”. 


Considerando il Drg medio per i ricoveri urgenti ed ordinari, che risulta nel Rapporto annuale sull’attività di ricovero ospedaliero, è stata stimata la perdita dovuta a tale minor volume di ricoveri. Si giunge a stimare un valore (perdita) complessivo dovuto ai minori ricoveri (urgenti, ordinari programmati, day hospital), effettuati, nel periodo marzo-giugno 2020 rispetto a marzo-giugno 2019, pari a oltre 3,5 miliardi a fronte di una stima iniziale effettuata da Altems a giugno 2020 pari a 3,3 miliardi. 


La perdita maggiore è legata ai ricoveri ordinari programmati (-2 mld a seguito di -514.775 ricoveri). Mentre per i ricoveri urgenti la perdita è superiore a un miliardo (-1,06 mld) e per i ricoveri in day hospital si attesta pari a -451 mln”.


Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-04521-W-04/2023