DA: influenza negativamente la qualità di vita dei neonati e delle loro famiglie

La dermatite atopica (DA) ha un effetto negativo sulla qualità della vita dei neonati affetti e dei loro genitori. Questo è quanto riferisce uno studio pubblicato su Allergologia et Immunopathologia, e diretto da Seda Şirin Köse, del Dr. Sami Ulus Maternity and Children Training and Research Hospital, Ankara, Turchia, in cui si riferisce anche che prurito e disturbi del sonno dovrebbero essere valutati durante la pratica clinica a causa della loro forte relazione con la gravità della malattia e l’indice di qualità della vita.

“La dermatite atopica è una malattia cutanea infiammatoria cronica, recidivante. In questo studio è stata valutata la relazione tra la gravità di tale patologia e la qualità della vita (QoL) dei pazienti e delle loro famiglie; inoltre, sono stati determinati i fattori che predicono la gravità della dermatite e l’indice della qualità della vita” affermano gli autori.

I ricercatori hanno arruolato nello studio 122 bambini con DA, ottenendo punteggi relativi alla gravità del prurito, ai disturbi del sonno e alla dermatite. La qualità della vita dei neonati è stata valutata utilizzando l’Indice di qualità della vita della dermatite infantile (IDQOL), mentre il Family Dermatology Life Quality Index (FDLQI) è stato utilizzato per valutare l’impatto della malattia sulla qualità della vita dei genitori.

L’analisi di correlazione del punteggio ha mostrato una correlazione positiva tra IDQOL e FDLQI. Sono state trovate correlazioni positive tra prurito, disturbi del sonno, Severity Scoring of Atopic Dermatitis (SCORAD), Eczema Area and Severity Index (EASI) e punteggi di gravità della dermatite e indici di qualità della vita. Gli esperti hanno visto che mentre prurito, punteggi dei disturbi del sonno ed EASI erano i parametri più significativi per predire un punteggio SCORAD grave, IDOQL, FDLQI e SCORAD erano i parametri più significativi per predire un EASI grave. Nell’analisi degli indici di qualità della vita, disturbi del sonno e FDLQI erano i parametri più significativi per predire un indice IDQOL severo, mentre IDQOL era il parametro più significativo per predire punteggi FDLQI gravi.

Fonte: Allergol Immunopathol (Madr). 2022 May 1;50(3):55-61. doi: 10.15586/aei.v50i3.556. eCollection 2022.

(https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35527656/)

IT-NON-07034-W-05/2024