Deficit geriatrici e qualità della vita in pazienti trattati per cancro testa-collo

L’accumulo di deficit geriatrici, con conseguente aumento dello stato di fragilità generale, rende i pazienti altamente suscettibili al declino della qualità della vita correlata alla salute (HRQOL) in seguito al trattamento per i tumori testa-collo (HNC).


La ricerca si è quindi impegnata a valutare l’associazione sia dei deficit singoli che di quelli accumulati con il declino della HRQOL nei pazienti di un centro di riferimento terziario; gli individui, dopo il trattamento per HNC, sono stati inclusi nell’Oncological Life Study, una biobanca di dati prospettica.


Partendo quindi da una coorte di 369 pazienti con HNC, si sono effettuate prima delle valutazioni geriatriche a livello basale (fisico, funzionale, psicologico, sociale) e dopo 2 anni di sorveglianza, dei 283 pazienti inclusi, 189 sono rimasti nello studio.


Successivamente, sono state valutate le differenze tra i soggetti utilizzando modelli misti lineari a decorso decrescente – a 3 mesi dopo il trattamento – con i punteggi aggiustati secondo il basale, l’età, il sesso, lo stadio della malattia e le modalità di trattamento.


I risultati ottenuti hanno evidenziato come comorbilità gravi, rischio di malnutrizione e restrizioni IADL fossero associate ad un aumento del declino GHS/QOL a 3 mesi dopo il trattamento. Inoltre, un limitata mobilità, segni di depressione, e la presenza di un assistente durante la quotidianità o vivere in una casa di cura sono stati associati ad un ulteriore declino GHS/QOL durante il follow-up.


Quindi, in questo studio, i deficit geriatrici sono risultati significativamente associati al declino della HRQOL dopo il trattamento per l’HNC. Pertanto, la valutazione geriatrica può effettivamente aiutare il processo decisionale, indicare interventi e ridurre la perdita di HRQOL.


Fonte: JAMA Otolaryngology–Head & Neck Surgery

IT-NON-05983-W-11/2023