Diabete gestazionale: l’esercizio fisico di resistenza è migliore di quello aerobico

Secondo uno studio pubblicato su BMJ Open Diabetes Research & Care, l’esercizio fisico di resistenza è più adatto per le donne in gravidanza con diabete mellito gestazionale rispetto all’esercizio aerobico.

“Fino a oggi, gli effetti dell’esercizio di resistenza sui parametri correlati al diabete (livello di glucosio nel sangue e uso di insulina) e sull’esito della gravidanza nelle donne con diabete mellito gestazionale (GDM) non sono stati confrontati con quelli dell’esercizio aerobico” spiega Yaping Xie, del Second Affiliated Hospital of Fujian Medical University, Quanzhou, Cina, che ha guidato lo studio.

I ricercatori hanno voluto valutare l’effetto dell’esercizio di resistenza rispetto all’esercizio aerobico sul livello di glucosio nel sangue, sul tasso di utilizzo dell’insulina e sull’esito della gravidanza in 100 donne in gravidanza con diabete mellito gestazionale. Le donne sono state randomizzate a fare esercizi di resistenza (49 pazienti) o esercizi aerobici (51 pazienti). Per entrambi i gruppi l’intervento consisteva in esercizio per 50-60 minuti, tre volte a settimana, per una durata di sei settimane. Inoltre, le pazienti di entrambi i gruppi hanno ricevuto le stesse cure di routine, inclusi interventi dietetici personalizzati, istruzione online e corsi per donne in gravidanza.

Il livello di glucosio nel sangue era inferiore in entrambi i gruppi dopo l’intervento rispetto a prima dell’intervento. Dopo l’intervento, non sono state osservate differenze significative nel livello di glucosio nel sangue a digiuno, nel tasso di utilizzo dell’insulina e nell’incidenza di esiti avversi della gravidanza tra i due gruppi; tuttavia, sono state notate differenze significative nel livello di glucosio nel sangue postprandiale a due ore e nella compliance all’esercizio tra i due gruppi, parametri in cui il gruppo di esercizi di resistenza ha mostrato risultati migliori rispetto al gruppo di esercizi aerobici.

“Gli effetti a lungo termine dell’esercizio di resistenza dovrebbero comunque essere valutati in ulteriori studi” concludono gli autori.

Fonte: BMJ Open Diabetes Res Care. 2022 Apr;10(2):e002622. doi: 10.1136/bmjdrc-2021-002622.

IT-NON-06798-W-04/2024