Disabili: da Lombardia 10,8 mln per chi assiste familiari non autosufficienti

Ammonta a 10,8 milioni euro la somma con la quale Regione Lombardia finanzia gli assegni da riconoscere alle persone che assistono un familiare con disabilità grave o gravissima. “Finalmente è stata data la possibilità alle Regioni di ripartire il Fondo nazionale caregiver familiare. Le annualità accantonate sono il 2018-2019-2020 e il criterio di riparto individuato da Regione Lombardia garantisce che a tutti i caregiver familiari delle persone con grave e gravissima disabilità venga retribuito un assegno una tantum”, afferma l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità della Regione Lombardia, Alessandra Locatelli, a seguito dell’approvazione da parte della Giunta regionale della delibera che stabilisce i criteri e le modalità di utilizzo delle risorse del Fondo per il sostegno del ruolo di cura e assistenza del caregiver familiare.


“In questo modo intendiamo non escludere nessuno e auspichiamo per il futuro che questo Fondo possa essere rifinanziato dal Governo. Al Senato – ricorda Locatelli – è ferma da tempo la legge sul riconoscimento della figura del caregiver familiare, anche ai fini della maturazione di una tutela previdenziale e mi auguro che presto venga approvata per dare il giusto riconoscimento alle tante persone che, con enormi sacrifici e limitazioni alla propria vita privata e personale, dedicano tutte le loro energie alla cura dei propri cari”. 


“In particolare – conclude l’assessore – questo ultimo anno di pandemia ha messo a dura prova questi nuclei e ritengo sia indispensabile garantire loro, da subito, un’adeguata misura di sostegno”.


Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-04266-W-03/2023