Disagio psicologico nei giovani con cancro durante la pandemia

Secondo uno studio pubblicato dalla rivista Psycho-Oncology, molti adolescenti e giovani adulti a cui è stato diagnosticato un cancro vivono un forte disagio psicologico dovuto alla pandemia di Covid-19.

L’analisi è stata condotta in Canada e ha coinvolto 805 pazienti a cui è stato diagnosticato un cancro tra i 15 ei 39 anni di età. Tutti hanno completato un sondaggio online, il disagio psicologico è stato misurato con la Kessler Psychological Distress Scale.

In più di due terzi (nel 68%) degli intervistati è stato rilevato un elevato disagio psicologico che ha colpito in particolare coloro che hanno avuto difficoltà lavorative a causa della pandemia e i pazienti affetti da tumori del sangue. I più anziani e i pazienti con un reddito superiore ai 40.000 dollari nel 2020  tendevano ad avere un disagio inferiore.

Gli adolescenti e i giovani adulti con cancro durante la pandemia avevano l’85% di probabilità in più di sperimentare disagio psicologico rispetto a un gruppo simile intervistato nel 2018. I temi generali delle esperienze pandemiche includevano una qualità di vita inferiore, compromissione della cura del cancro, preoccupazioni relative al Covid-19 e isolamento sociale estremo.

“La pandemia ha avuto un impatto negativo sulla salute mentale di adolescenti e giovani adulti malati di cancro”, commenta l’autore senior Sapna Oberoi, dell’Università di Manitoba. “I risultati di questo studio sottolineano l’importanza di fornire interventi migliorati e su misura per combattere il disagio psicologico tra questi pazienti”.

Fonte: Psychooncology. 2022