Disturbi psichiatrici post-Covid simili a quelli di altre infezioni gravi

Gli individui che sopravvivono a una forma grave di Covid-19 possono essere maggiormente a rischio di sequele neuropsichiatriche. I risultati di uno studio inglese di coorte, pubblicato dalla rivista JAMA Neurology, mostrano che le sequele neuropsichiatriche di una grave infezione da Covid-19 sono  simili a quelle di altre infezioni respiratorie acute gravi.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 8,38 milioni di adulti (4,18 milioni di donne, 4,20 milioni di uomini; età media [DS] : 49,18 [18,45] anni); 16.679 (lo 0,02%) sono sopravvissuti a un ricovero ospedaliero per infezioni respiratorie acute gravi e 32.525 (lo 0,03%) sono sopravvissuti a un ricovero ospedaliero per Covid-19. Rispetto alla popolazione rimanente, i sopravvissuti al ricovero in ospedale per queste patologie avevano rischi maggiori di successive diagnosi neuropsichiatriche. Ad esempio, l’HR (hazard ratio) per l’ansia nei sopravvissuti a un’infezione respiratoria acuta grave era 1,86 (IC 95%, 1,56-2,21) e per i sopravvissuti all’infezione da Covid-19 era 2,36 (IC 95%, 2,03-2,74). L’HR per la demenza tra i sopravvissuti a un’infezione respiratoria acuta grave era 2,55 (IC 95%, 2,17-3,00) e per i sopravvissuti all’infezione da Covid-19 era 2,63 (IC 95%, 2,21-3,14).

Risultati simili sono stati osservati per tutti i farmaci analizzati; ad esempio, l’HR per le prime prescrizioni di antidepressivi nei sopravvissuti a IRA (infezione respiratoria acuta) grave era 2,55 (IC 95%, 2,24-2,90) e per i sopravvissuti all’infezione da Covid-19 era 3,24 (IC 95%, 2,91-3,61). Non sono state osservate differenze significative nel confronto diretto tra il gruppo Covid-19 con il gruppo con infezione respiratoria acuta grave, a parte un minor rischio di prescrizioni antipsicotiche nel primo (HR, 0,80; IC 95%, 0,69-0,92).

Fonte: Clift AK, Ranger TA, Patone M, et al. Neuropsychiatric Ramifications of Severe COVID-19 and Other Severe Acute Respiratory Infections. JAMA Psychiatry. Published online May 11, 2022. doi:10.1001/jamapsychiatry.2022.1067

(https://jamanetwork.com/journals/jamapsychiatry/fullarticle/2792404)

IT-NON-07075-W-05/2024