Ebola: Msf, pronti ad aiutare Guinea contro nuova epidemia

Il capomissione, ‘rispetto al 2014 abbiamo vaccini e cure, dobbiamo usarli’

Medici senza frontiere sta organizzando “un team d’emergenza in Guinea per supportare la risposta del ministero della Salute alla nuova epidemia di Ebola” segnalata nel Paese. Lo riferisce la stessa organizzazione umanitaria, “pronta a supportare le autorità locali”. Frederik van der Schrieck, capomissione di Msf nel Paese africano, spiega che è “ancora presto per fornire un quadro epidemiologico. Sappiamo che sono stati registrati 7 casi, tutti all’interno di una stessa famiglia che stava partecipando a una festa locale. Tre persone sono morte”. L’epicentro si trova in una zona remota e rurale, in un’area non lontana dalla Liberia, sottolinea la ong in una nota.


“Questa volta è diverso rispetto all’epidemia del 2014. Abbiamo vaccini e cure disponibili e dobbiamo usarli”, sottolinea van der Schrieck. “In base alla nostra esperienza – aggiunge – sappiamo che la velocità di risposta è importante per cercare di contenere la trasmissione del virus e per offrire cure alle persone contagiate. Sappiamo inoltre che il coinvolgimento della comunità è fondamentale. Cercheremo di trovare il giusto equilibrio tra una risposta rapida e l’adozione di misure che rendano la comunità un attore attivo e partecipe nella prevenzione e nella risposta all’epidemia. Il tracciamento dei contatti e altre attività che coinvolgono le comunità saranno importanti quanto le cure contro la malattia”.

Fonte: Adnkronos Salute

IT-NON-03982-W-02/2023