Effetto anti-bruciore precordiale della farina di canna da zucchero

Il reflusso gastroesofageo interessa all’incirca il 20% della popolazione australiana. I pazienti soffrono di una sensazione urente nota come bruciore precordiale legata al movimento del contenuto acido dello stomaco all’interno dell’esofago.

Sussistono evidenze aneddotiche dell’efficacia della farina di canna da zucchero prebiotica nell’alleviare i sintomi nei pazienti con diagnosi clinica di reflusso gastroesofageo.

E’ stato dunque condotto uno studio pilota atto ad investigare l’efficacia di questa farina per questa applicazione.

Sono stati presi in considerazione 43 soggetti, a 22 dei quali è stata somministrata la farina prebiotica. Dopo 3 settimane di assunzione sono state riscontrate significative differenze nei sintomi di bruciore precordiale, rigurgito e punteggio sintomatologico totale.

I punteggi medi alla scala GERD-HRQL sono aumentati nel gruppo di controllo per quanto riguarda il rigurgito ed il punteggio sintomatologico totale, mentre sono state riscontrate significative riduzioni nel bruciore precordiale e nel punteggio sintomatologico totale nei pazienti trattati con la farina prebiotica.

Lo studio dunque ha rivelato significativi effetti positivi della farina di canna da zucchero nella riduzione dei sintomi da reflusso, ed è quindi necessario un più ampio studio randomizzato in materia. 

Fonte: Nutrients 2020

IT-NON-02494-W-06/2022