Ematologi più consapevoli della malattia di Gaucher rispetto ai gastroenterologi

Gli ematologi avrebbero una maggiore consapevolezza della malattia di Gaucher rispetto ai gastroenterologi. È quanto osservato da uno studio pubblicato su Internal Medicine Journal da un gruppo di ricercatori coordinato da Makoto Yoshimitsu, del Kagoshima University Hospital di Kagoshima, in Giappone.

Ematologi e gastroenterologi sono tra gli specialisti che con più probabilità hanno a che fare con pazienti con sintomi riconducibili al Gaucher Earlier Diagnosis Consensus (GED-C), come ingrossamento di fegato e milza e trombocitopenia. Il team giapponese ha voluto capire quale tra i due professionisti, ha la maggiore consapevolezza della malattia rara.

L’indagine è stata condotta su 160 ematologi e 166 gastroenterologi e ha evidenziato che più del 50% degli ematologi era a conoscenza dei sintomi della malattia di Gaucher, dei criteri diagnostici e/o dei trattamenti, e il 38% di questi aveva avuto esperienza o aveva sospettato della malattia rara. La maggioranza dei gastroenterologi, invece, non aveva consapevolezza della malattia di Gaucher o conosceva la malattia solo di nome. Inoltre, mentre quasi il 70% degli ematologi era a conoscenza della terapia enzimatica sostitutiva, il 47% dei gastroenterologi non conosceva alcun trattamento per la malattia rara.

 Fonte: Intern Med J (2022) – doi: 10.1111/imj.15790

(https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35499124/)

IT-NON-07065-W-05/2024