Embolizzazione arteria genicolare riduce dolore gonartrosi e migliora la funzionalità

Un trattamento non chirurgico per l’artrosi al ginocchio è sicuro ed efficace nel fornire un sollievo dal dolore immediato e a lungo termine, secondo un nuovo studio presentato al meeting annuale della Society of Interventional Radiology.


L’embolizzazione dell’arteria genicolare (Gae) riduce l’infiammazione nel ginocchio per migliorare la funzione e la qualità della vita delle persone con dolore al ginocchio da moderato a grave. L’osteoartrosi è una delle cause più comuni di disabilità, che limita le attività quotidiane del 40% di tutti gli adulti statunitensi.


Nello studio, i ricercatori hanno notato che il dolore al ginocchio aveva preso il sopravvento sulla vita dei pazienti. Dopo, persone che inizialmente potevano camminare solo per tre o quattro isolati, camminavano per tre miglia. Alcuni sono stati in grado di fare a meno degli ausili come i bastoni, mentre altri hanno riferito di essere di umore migliore ora che vivevano senza dolore.


Fino a poco tempo fa, il dolore dell’artrosi era considerato come una malattia da usura, ma quando la cartilagine si rompe rilascia enzimi che possono causare infiammazione e dolore, e limitare il funzionamento. Questo trattamento riduce il flusso sanguigno anormale per diminuire l’infiammazione. Il dolore migliora rapidamente e il sollievo dura per almeno 12 mesi.


Questo studio prospettico, monocentrico, in aperto, è il più grande negli Stati Uniti per valutare la sicurezza e l’efficacia dei Gae per il trattamento dell’osteoartrosi del ginocchio. Lo studio ha incluso 40 pazienti che non erano candidati alla sostituzione totale del ginocchio, ma che non avevano beneficiato di trattamenti più conservativi, come farmaci antinfiammatori non steroidei, iniezioni articolari e terapia fisica.


I radiologi interventisti hanno inserito un catetere nelle arterie del ginocchio artritico attraverso un’incisione a foro stenopeico nell’anca. Hanno poi iniettato minuscole particelle per controllare l’apporto di sangue alle aree infiammate e dolorose del ginocchio. La procedura ambulatoriale ha richiesto circa una o due ore, seguita da un periodo di recupero di due ore. Ogni paziente è stato valutato per eventi avversi e punteggi di dolore a una settimana, uno, tre e sei mesi e un anno dopo il trattamento.


I pazienti hanno sperimentato benefici già tre giorni dopo la procedura. I punteggi medi del dolore sono diminuiti da 8 su 10 prima della Gae a 3 su 10 entro la prima settimana. Inoltre, sette pazienti su 10 hanno riportato più del 50% di riduzione dei punteggi del dolore al follow-up di un anno.


Eventi avversi temporanei minori, come lo scolorimento transitorio della pelle e un piccolo infarto osseo sono stati riportati in 10 pazienti, ma si sono risolti senza trattamento entro pochi giorni.


I ricercatori hanno in programma di condurre uno studio randomizzato con una popolazione più grande per determinare quali pazienti possano beneficiare maggiormente del trattamento, così come l’impatto della Gae sul rallentamento della progressione dell’artrosi.


Fonte: Society of Interventional Radiology 2021 Annual Scientific Meeting

IT-NON-04286-W-03/2023