Endometriosi e disturbi psichiatrici

L’endometriosi è connessa a un incremento del rischio di sviluppare diversi disturbi psichiatrici, alcuni dei quali sono anche associati ad un maggior rischio di ricevere una susseguente diagnosi di endometriosi. 

Come affermato da Menghan Gao e Kyriaki Kosidou del Karolinska Institutet di Stoccolma, autrice di uno studio che ha preso in esame più di 854.000 donne, i dati suggeriscono che le donne con endometriosi siano esposte a un maggior rischio di comorbidità con un ampio spettro di disturbi psichiatrici, il che dovrebbe essere tenuto in conto nell’assistenza di queste pazienti, che dovrebbe derivare da una prospettiva multidisciplinare.

La pratica clinica dovrebbe considerare il supporto sociale per le donne con endometriosi, nonché la gestione efficace delle loro comorbidità fisiche e mentali. E’ anche possibile che il trattamento delle comorbidità psichiatriche allevi la sofferenza psicologica causata dalla malattia.

L’endometriosi è stata già collegata a depressione, ansia e disordine bipolare. Dato che lo studio era basato su registri clinici, non erano disponibili dati dettagliati su comparsa e progressione delle patologie, il che potrebbe limitare l’interpretazione della direzione delle associazioni riscontrate nello studio.

In questo senso, è necessario comprendere meglio le cause della comorbidità fra endometriosi e disturbi psichiatrici, e se essa sia spiegata da cause comuni, come elementi genetici o altri fattori intervenuti nelle fasi precoci della vita o fattori ambientali, o se almeno parte della comorbidità sia dovuta alle conseguenze dell’endometriosi, come il dolore e i problemi di fertilità. 

Fonte:Am J Obstet Gynecol online 2020

IT-NON-01945-W-04/2022