Esercizio previene rialzi pressori anche in aree relativamente inquinate

L’attività fisica regolare aiuta a ridurre il rischio di pressione elevata, anche in aree con aria significativamente inquinata, come emerge da uno studio condotto su 140.072 soggetti inizialmente normotesi.

Per quanto un’elevata attività fisica combinata ad una riduzione dell’esposizione all’inquinamento dell’aria risulti associata ad una riduzione del rischio di pressione elevata, l’attività fisica continua ad avere un effetto protettivo anche con l’esposizione ad elevati livelli di inquinamento, e dovrebbe quindi essere promossa anche nelle zone relativamente inquinate, come affermato dall’autore Xiang Qian Lao dell’Università Cinese di Hong Kong.

L’attività fisica incrementa il tasso ventilatorio, e potrebbe incrementare l’assunzione di inquinanti aerogeni, il che potrebbe esacerbare gli effetti dannosi causati da questi elementi, ma alcuni studi hanno dimostrato che l’attività fisica protegge dal danno causato dall’inquinamento dell’aria, oppure ne è indipendente.

I risultati dello studio suggeriscono anche che la mitigazione dell’inquinamento dell’aria potrebbe risultare più efficace nel prevenire l’ipertensione rispetto all’attività fisica convenzionale.

Più del 91% della popolazione del mondo vive attualmente in aree in cui la qualità dell’aria non corrisponde a quanto prescritto dalle attuali linee guida OMS, e pertanto sono necessarie altre linee guida per informare le persone che vivono in queste regioni se possano trarre beneficio o meno da un’attività fisica regolare.

Lo studio è stato condotto su soggetti Taiwanesi, ed i suoi risultati non possono essere generalizzati ad altre popolazioni con maggiore esposizione all’inquinamento dell’aria.

Non è stato inoltre tenuto conto dell’inquinamento al chiuso, ma il fumo di sigaretta, che è un’importante fonte di inquinamento dell’aria domestica, è stato trattato come covariante.

Lo studio infine non ha distinto fra attività fisica all’aperto o al chiuso, per quanto la maggior parte della popolazione taiwanese faccia esercizio all’aperto. 

Fonte: Circulation online 2020

IT-NON-02726-W-07/2022