Gli ultrasuoni ad alta frequenza utili nella diagnosi di alcuni tumori della pelle

Un gruppo di ricercatori ha valutato le caratteristiche degli ultrasuoni ad alta frequenza (Hfus) per la diagnosi di uno spettro di tumori maligni progressivamente avanzati, compresi i precursori della cheratosi attinica (Ak), il morbo di Bowen (Bd) e il carcinoma a cellule squamose invasivo (iScc).


È stato condotto uno studio retrospettivo e sono state incluse 160 lesioni cutanee diagnosticate istopatologicamente (54 Ak, 54 Bd e 52 iScc) in altrettanti pazienti, analizzandone le caratteristiche Hfus.


Le Hfus caratteristiche più significative della cheratosi attinica sono state la superficie regolare e il bordo basale irregolare; quelle del morbo di Bowen la superficie accartocciata e il coinvolgimento dello strato confinato all’epidermide, mentre nel carcinoma a cellule squamose invasivo sono state la superficie concava, il distacco dello strato corneo, il bordo basale irregolare e la superficie convessa.


Queste caratteristiche potrebbero essere indizi preziosi per distinguere questi tipi di tumori e i ricercatori hanno concluso che gli ultrasuoni ad alta frequenza sono preziosi e possono consentire un monitoraggio dinamico e non invasivo nello spettro di queste forme tumorali.


Fonte: Skin Research and Technology

IT-NON-04278-W-03/2023