HIV/AIDS correlati a un maggior rischio di suicidio

Le persone che vivono con l’HIV (sono circa 38 milioni in tutto il mondo) presentano maggiori probabilità di formulare pensieri suicidi e di morire di suicidio rispetto alla popolazione generale. È  quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori del Penn State College of Medicine e pubblicato dalla rivista General Psychiatry.


I ricercatori, nel loro articolo, sottolineano come, nonostante i significativi progressi medici relativi al trattamento dell’HIV e alla qualità della vita dei pazienti, il rischio di suicidio in questi soggetti sia elevato, gli operatori sanitari dovrebbero quindi monitorare con maggiore attenzione la loro salute mentale.


Analizzando i dati di oltre 185.000 adulti che vivono con l’HIV/AIDS in tutto il mondo, i ricercatori hanno esaminato i fattori di rischio e l’incidenza dei suicidi tentati e completati in questa popolazione. Hanno scoperto che non solo l’ideazione suicidaria è più alta, ma anche che le persone che vivono con HIV/AIDS hanno 100 volte più probabilità di morire per suicidio rispetto alla popolazione generale. “Il rischio di suicidio dovrebbe essere valutato in tutti i pazienti con HIV, specialmente in quelli di nuova diagnosi e in quelli con malattia avanzata”, commenta Paddy Ssentongo, ricercatore in epidemiologia.


Secondo i risultati, le persone che vivono con l’HIV/AIDS in Nord America hanno 50 volte più probabilità di suicidarsi rispetto a quelle che vivono in Europa. Allo stesso modo, Nord America, Sud America e Australia hanno i più alti tassi di tentativi di suicidio tra le persone che vivono con l’HIV/AIDS. I ricercatori hanno anche scoperto che il rischio di suicidio era alto sia per gli individui di nuova diagnosi sia per quelli la cui malattia era progredita verso l’AIDS.


I ricercatori sottolineano che diversi possibili fattori possono contribuire all’aumento del rischio di suicidio tra le persone che vivono con l’HIV/AIDS, tra cui malattie avanzate, cambiamenti neurologici e stigmi sociali. D’altra parte, i dati dello studio hanno mostrato che i pazienti in trattamento con terapia antiretrovirale avevano meno probabilità di suicidarsi. 


Fonte: General Psychiatry

IT-NON-05041-W-07/2023