I composti organici volatili sono associate alla DA nei bambini

L’esposizione personale ai composti organici volatili, misurata tramite i livelli urinari dei metaboliti dei composti stessi, è associata alla presenza di dermatite atopica e al valore dell’indice SCORAD. Questo è quanto riferisce uno studio pubblicato sul Journal of Korean Medical Science, e diretto da Eun Kyo Ha, dello Hallym University Kangnam Sacred Heart Hospital, Seoul, Corea.

“I livelli urinari dei metaboliti dei composti organici volatili forniscono informazioni sui livelli di esposizione individuali rispetto ai dati ottenuti misurando questi composti nell’aria ambiente. Noi abbiamo mirato a studiare l’associazione tra le concentrazioni urinarie personali dei metaboliti dei COV e i sintomi della dermatite atopica nei bambini in età scolare” spiegano gli autori.

I ricercatori hanno analizzato nove metaboliti urinari dei composti organici volatili da campioni di urina di 149 bambini. La diagnosi di dermatite atopica è stata determinata utilizzando questionari standardizzati. Alcuni pediatri hanno visitato le scuole e valutato la gravità dei sintomi utilizzando lo SCORing Atopic Dermatitis (SCORAD) in tutti i bambini.

Ebbene, gli esperti hanno visto che 45 bambini (30,2%) avevano la dermatite atopica sulla base dell’International Study of Asthma and Allergies in Childhood (ISAAC) e 35 bambini (23,8%) presentavano sintomi di dermatite atopica con valori positivi dell’indice SCORAD (definito come SCORAD ≥ 5). La presenza di acido benzilmercapturico nelle urine era associata alla presenza di dermatite atopica e a valori positivi dell’indice SCORAD. I bambini che si trovavano nel quartile più alto rispetto alla concentrazione di acido mandelico erano associati alla presenza di dermatite atopica e risultati SCORAD positivi.

Fonte: J Korean Med Sci. 2022 Feb 28;37(8):e63. Doi: 10.3346/jkms.2022.37.e63.

IT-NON-06522-W-03/2024