Identificati i geni in gioco nelle persone con osteoartrosi

L’osteoartrosi è la principale causa di dolore e disabilità in tutto il mondo. Non esiste una cura, ma solo un sollievo dal dolore. Le articolazioni dei pazienti si infiammano e sono rigide al mattino.


Alcune persone usano antidolorifici ed esercizio fisico come trattamento. Altri devono ricorrere alla chirurgia e alle protesi. Sono circa 300 milioni le persone nel mondo che soffrono di questa patologia.


Ora alcuni ricercatori hanno concluso il più grande studio mai condotto in tutto il mondo. Hanno esaminato i campioni di più di 800.000 persone: la stragrande maggioranza proveniva dall’Europa, ma un buon numero arrivava dall’Asia. Poco meno di 200.000 persone avevano l’osteoartrosi.


Allo studio hanno collaborato ben 155 ricercatori di nove Paesi diversi e sono stati scoperti quali geni sono coinvolti nelle persone con osteoartrosi. Questo può a sua volta essere utilizzato per sviluppare farmaci che possono rallentare la malattia in una fase iniziale.


I ricercatori hanno anche trovato fattori di rischio speciali che esistono per le donne e per le articolazioni portanti come le ginocchia.


Inoltre, alcuni farmaci che mirano ai geni in questione sono già in uso, ma per altre malattie. Questo significa che il percorso verso farmaci che possono rallentare l’osteoartrosi è più breve di quanto sarebbe stato altrimenti.


I geni in questione sono essenziali per lo sviluppo del tessuto osseo e cartilagineo. Ora i ricercatori intendono andare oltre e includere anche campioni da Paesi africani.


Infine, per la prima volta, sono stati identificati i geni che mostrano una correlazione tra l’osteoartrosi e il dolore.


Fonte: Cell

IT-NON-05800-W-11/2023