Identificati i meccanismi essenziali per il corretto sviluppo della pelle

Un recente studio ha mostrato come i complessi Polycomb, gruppi di proteine che mantengono i modelli di espressione genica, siano essenziali per il corretto sviluppo della pelle. Questa scoperta potrebbe migliorare lo sviluppo di future terapie con cellule staminali per generare pelle da trapiantare in vittime di ustioni e pazienti con disturbi cutanei.


I complessi di Polycomb sono gruppi di proteine che mantengono i modelli di espressione dei geni durante lo sviluppo iniziale, regolando la struttura del Dna e delle proteine nelle cellule. I ricercatori hanno scoperto che i complessi repressivi Polycomb 1 (Prc1) e Polycomb 2 (Prc2) aiutano ciascuno a mantenere il modello di espressione genica specifico della pelle necessario per il corretto sviluppo cutaneo.


Per lo studio sono stati utilizzati modelli murini: i topi, che sono stati allevati senza uno dei due complessi Polycomb, avevano ancora una barriera cutanea funzionante, anche se con piccoli difetti nello spessore della pelle. Al contrario, quando i ricercatori hanno allevato topi privi di entrambi i complessi, ciò ha portato a gravi difetti della pelle tra cui un’epidermide significativamente più sottile, che mancava di strati essenziali necessari per la sopravvivenza. I ricercatori hanno scoperto che Prc1 e Prc2 aiutano a mantenere la regolare funzione di repressione genica, in particolare la repressione dei fattori di trascrizione essenziali per la formazione di tessuti non cutanei.


Poiché i ricercatori hanno stabilito che entrambi i complessi di Polycomb sono vitali per la formazione della pelle, questa scoperta potrebbe migliorare gli attuali protocolli per la generazione di cellule cutanee da cellule staminali.


Questi gruppi di proteine, inoltre, sono spesso sovraespressi nei tumori epiteliali, compresi i tumori della pelle, e i trattamenti che utilizzano inibitori di Polycomb sono attualmente in fase di studio.


Fonte: Genes & Development

IT-NON-04355-W-04/2023