Identificati i neonati con un alto rischio di asma

Un tipo di infezione polmonare virale chiamata bronchiolite è la principale causa di ricoveri nei neonati degli Stati Uniti, nonché un importante fattore di rischio per lo sviluppo di asma. Una nuova ricerca ha rivelato una complessa interazione tra il virus infettante, la composizione e la funzione microbica delle vie aeree e la risposta immunitaria del bambino che contribuiscono al rischio di sviluppare asma dopo la bronchiolite.


Il lavoro si basa sui profili di Rna di microbi all’interno di determinati ambienti. In questo caso, le vie aeree dei neonati con grave bronchiolite.


Dopo aver analizzato il tessuto dal rinofaringe di 244 bambini ricoverati per bronchiolite, il team ha identificato cinque profili basati sul virus infettante, la composizione microbica e la funzione del rinofaringe. I neonati con diversi profili non solo avevano una funzione microbica distinta, ma avevano anche risposte immunitarie uniche nelle vie aeree nasofaringee al momento della bronchiolite.


È importante notare che i bambini avevano diversi rischi di sviluppare l’asma entro i cinque anni in base al loro profilo.


Secondo gli autori del lavoro, questi risultati possono fornire una base di prove per l’identificazione precoce dei bambini ad alto rischio durante un periodo importante dello sviluppo delle vie aeree e dovrebbero facilitare ulteriori indagini sullo sviluppo di strategie specifiche del profilo per la prevenzione dell’asma.


Fonte: European Respiratory Journal

IT-NON-06195-W-12/2023