Il machine learning per l’analisi delle lesioni cutanee

Uno studio trasversale ha analizzato un set di dati dermatoscopici acquisiti prospetticamente nel mondo reale riguardanti lesioni cutanee del 1981 per confrontare le prestazioni diagnostiche di una rete neurale convoluzionale (Cnn) con quelle di un analizzatore di immagini convenzionale (Cia). 

Le Cnn hanno infatti mostrato prestazioni a livello dei dermatologi nella classificazione delle lesioni cutanee e questo lavoro ne ha voluto testare l’affidabilità.

281 lesioni maligne e 1.700 benigne da 435 pazienti (62,2% maschi, età media: 52 anni) sono state sottoposte a imaging prospettico. 

La Cnn ha mostrato una sensibilità del 77,6% e specificità del 95,3%. La Cia ha raggiunto una sensibilità del 53,4% e specificità dell’86,6%.

Le prestazioni diagnostiche superiori della Cnn contrastano con l’applicazione delle Cia come ausilio nelle decisioni di gestione clinica dei medici.

Fonte: European Journal of Cancer

IT-NON-02447-W-06/2022