Il reflusso colpisce più spesso gli uomini, ma la mucosa esofagea perde più rapidamente integrità nelle donne

Secondo uno studio pubblicato su Frontiers in Medicine (Lausanne), è più probabile che il reflusso acido si verifichi nei maschi, nonostante le femmine tendano ad avere più casi di reflusso acido debole, e la situazione cambi con l’età.


“L’integrità della mucosa esofagea è più fragile nei maschi che nelle femmine; tuttavia, la barriera della mucosa esofagea si attenua più rapidamente con l’aumentare dell’età nelle femmine rispetto ai maschi” spiega Bixing Ye, della Nanjing Medical University, in Cina, che ha guidato il gruppo di lavoro.


L’incidenza dell’esofagite da reflusso ha una predominanza sorprendente nei maschi, mentre la malattia da reflusso non erosiva è più comune nelle femmine. “Questo squilibrio nella malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) implica differenze legate al sesso nella sua patogenesi. Tuttavia, studi limitati hanno analizzato le differenze basate sul sesso nei parametri di pH e nell’impedenza esofagea dei pazienti con GERD” prosegue Ye.


I ricercatori hanno valutato le differenze di patogenesi basate sul sesso confrontando gli episodi di reflusso, i valori medi dell’impedenza notturna basale (MNBI) e i valori dell’indice dell’onda peristaltica indotta dalla deglutizione post-reflusso (PSPW) di maschi con malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) e femmine con MRGE utilizzando impedenza endoluminale multicanale e monitoraggio del pH su 24 ore.


Lo studio ha incluso 181 pazienti (102 maschi e 79 femmine) in totale.


Gli esperti hanno visto che i punteggi dell’indice dei sintomi di reflusso (RSI) erano più alti nelle femmine rispetto ai maschi. I maschi avevano tempi di esposizione all’acido significativamente più lunghi, punteggi DeMeester più alti e più episodi di reflusso acido rispetto alle femmine.


Le femmine hanno mostrato più casi di reflusso debolmente acido rispetto ai maschi.


I valori dell’indice PSPW di maschi e femmine erano simili, e rispetto alle femmine, i maschi avevano valori di MNBI più bassi per l’esofago medio e distale. Tuttavia, con l’aumentare dell’età, i valori di MNBI delle femmine sono diminuiti più rapidamente di quelli dei maschi. I valori di MNBI dei pazienti di entrambi i sessi di età superiore ai 60 anni sono risultati simili.


Fonte: Front Med (Lausanne) 2021

IT-NON-04964-W-06/2023