Il ruolo del microbiota intestinale nelle malattie infiammatorie della pelle

All’Eadv sono stati presentati i risultati di uno studio che ha suggerito che uno squilibrio nel microbiota intestinale potrebbe giocare un ruolo significativo nella progressione della l’Hidradenitis Suppurativa (Hs), una malattia infiammatoria della pelle. L’Hs è una malattia cutanea dolorosa e di lunga durata, con una natura cronica e recidivante che ha un impatto significativo sulla qualità della vita dei pazienti.


I ricercatori hanno raccolto campioni fecali di 15 pazienti con Hs e di 15 individui sani di pari età e sesso e hanno analizzato le regioni del gene 16S rRna dei batteri per studiare le differenze nel microbiota intestinale. Hanno scoperto che tre generi di batteri (Clostridiales non classificati, Firmicutes non classificati e Fusicatenibacter) erano significativamente inferiori nei pazienti Hs rispetto ai controlli. Quantità ridotte di questi batteri sono note per interrompere l’equilibrio all’interno dell’intestino e stimolare una risposta infiammatoria.


Si sa che intestino e pelle sono strettamente legati e gli autori hanno ipotizzato che lo squilibrio del microbioma intestinale potesse giocare un ruolo nell’elevato carico infiammatorio della Hs, una malattia multifattoriale causata da fattori genetici e ambientali.


I risultati hanno in effetti dimostrato che l’asse intestino-pelle è implicato nella progressione di questo disturbo infiammatorio cronico della pelle. Anche se sono necessarie ulteriori prove, la nostra ricerca suggerisce che l’alterazione della dieta e l’integrazione probiotica personalizzata potrebbero essere utili anche per i pazienti Hs, soprattutto perché le opzioni di trattamento sono limitate per questi individui.


Fonte: Eadv

IT-NON-04675-W-05/2023