Incidenza della malattia renale in pazienti con malattia cardiovascolare

I pazienti con malattia cardiovascolare sono a maggior rischio di malattia renale allo stadio terminale. Approfondimenti sull’incidenza e sul ruolo dei fattori di rischio modificabili per la malattia renale allo stadio terminale possono i fornire mezzi per la prevenzione nei pazienti con malattie cardiovascolari. Uno studio pubblicato dal Journal of Nephrology e condotto dai ricercatori del University Medical Center Utrecht, nei Paesi Bassi, mostra che l’incidenza della malattia renale allo stadio terminale nei pazienti con malattia cardiovascolare varia a seconda della sede della malattia vascolare.


I ricercatori identificano diversi fattori di rischio modificabili per la malattia renale allo stadio terminale nei pazienti con malattia cardiovascolare.

Nello studio sono stati inclusi 8.402 pazienti con malattia cardiovascolare stabile. Sono stati osservati 65 eventi durante un follow-up mediano di 8,6 anni. Il tasso di incidenza complessivo della malattia renale allo stadio terminale è stato di 0,9 pazienti su 1.000 l’anno. I pazienti con malattia polivascolare avevano il più alto tasso di incidenza (1,8 / 1.000 persone l’anno). Fumo, diabete di tipo 2, pressione arteriosa sistolica più alta, velocità di filtrazione glomerulare stimata inferiore e rapporto albumina / creatinina urinaria più elevato erano indipendentemente associati a un rischio elevato di malattia renale allo stadio terminale. L’indice di massa corporea, la circonferenza della vita, il colesterolo non HDL e l’esercizio non erano associati in modo indipendente al rischio di malattia renale allo stadio terminale. “Questi risultati”, scrivono gli autori, “evidenziano il potenziale della gestione dei fattori di rischio nei pazienti con malattia cardiovascolare manifesta”.

Fonte: Journal of Nephrology

IT-NON-04248-W-03/2023