Inizia la scuola. Vaccinato l’86% tra i 12 e i 19 anni ma solo il 38,4% nella fascia 5-11 anni

Da oggi si avvia il nuovo anno scolastico, il primo dalla pandemia senza mascherine e dad. Per le scuole la scommessa è tornare alla normalità. Evitando nuove chiusure o interruzioni. Dall’inizio della pandemia ad oggi il Covid ha colpito quasi 4,5 milioni di bambini e ragazzi tra 0 e 19 anni, con poco meno di 23 mila ricoveri, 509 in terapia intensiva e 73 decessi.

Da oggi con date di inizio variabili fino al 14 settembre si avvia il nuovo anno scolastico.

In tutto sono poco meno di 9,8 milioni i bambini e i ragazzi interessati tra 0 e 19 anni.

Dopo due anni segnati dalla pandemia questo dovrebbe essere il primo anno di ritorno alla normalità senza mascherine e senza dad.

Ma qual è la situazione delle vaccinazioni e in che misura il Covid ha colpito questa fascia di età fino ad oggi?

I dati indicano che dall’inizio della pandemia nella classe 0-19 anni si sono registrati 4.496.909 casi con 22.798 ricoveri in ospedale e 509 ricoveri in terapia intensiva. In tutto i decessi accertati sono stati 73.

Per quanto riguarda invece le vaccinazioni ad oggi risulta vaccinato con ciclo completo il 35,11% della classe 5-11 anni e l’83,4% della classe 12-19 anni, cui si aggiunge il 3,29% e il 2,74% che, nelle due classi di età, ha ricevuto rispettivamente solo la prima dose di vaccino.

Complessivamente i no vax e i guariti da meno di 180 giorni non vaccinati sono il 61,6% nella fascia 5-11 anni e il 13,41% nella fascia 12-19 anni.

IT-NON-07575-W-09/2024