Insufficienza epatica da HBV: conta piastrinica fattore predittivo

La prognosi dell’insufficienza epatica acuta in cronica correlata all’Hbv (Hbv-ACLF) è estremamente infausta per via della disfunzione d’organo multipla. E’ stato condotto uno studio per investigare i fattori di rischio prognostici e creare un modello predittivo a 90 giorni per i pazienti con questa patologia.

Sono stati presi in considerazione 333 pazienti con Hbv-ACLF ed 86 pazienti con Hbv ma senza ACLF. E’ stato riscontrato che età, livelli di AFP, bilirubina totale, ed INR sono fattori di rischio indipendenti di esiti negativi per i pazienti con Hbv-ACLF.

La formula identificata per lo strumento di previsione lineare (LP) della prognosi dei pazienti con Hbv-ACLF è la seguente: LPACLF=-5.04-0.056×age-0.002×AFP-0.010×PLT+0.002×TBIL+0.877×INR.

E’ stato dunque individuato un modello predittivo con buona calibrazione e discriminazione per la sopravvivenza a 90 giorni dei pazienti con Hbv-ACLF, ed esso include come variabili età, AFP, bilirubina totale, piastrine ed INR.

La conta piastrinica costituisce una variabile dinamica per la prognosi dell’Hbv-ACLF. 

Fonte: Clin Res Hepatol Gastroenterol 2020

IT-NON-02515-W-07/2022