Isterectomia, infezioni del sito chirurgico ed emoglobina glicosilata

Le infezioni del sito chirurgico intervengono nell’11-12% degli interventi. E’ stato riscontrato che l’HbA1c risulta significativamente elevata nei soggetti che presentano infezioni.

E’ stato dunque condotto uno studio per confrontare la concentrazione da HbA1c fra pazienti con o senza infezioni del sito chirurgico a seguito di un’isterectomia.

Sono state prese in considerazione 27 pazienti senza infezioni del sito chirurgico e 20 con infezioni di questo tipo.

La glicemia pre-operatoria media era pari rispettivamente a 88 ed 86 mg/dl nei due gruppi, ma il livello di HbA1c era significativamente maggiore nel secondo gruppo.

E’ stato individuato un valore soglia pari a 5,7 di HbA1c al di sopra del quale il rischio di infezioni del sito chirurgico aumenta significativamente, e tale soglia presenta una sensibilità dell’80% ed una specificità del 51,9%.

L’HbA1c dunque può agire da criterio prognostico per le infezioni del sito chirurgico. 

Fonte: Cir Cir 2020