La Danimarca è un hotspot per il trapianto di microbiota intestinale

Nove pazienti su dieci con diarrea potenzialmente letale possono essere curati con un trapianto di microbiota fecale, in cui le feci di un donatore sano vengono inserite nell’intestino di un paziente. Tuttavia, questo trattamento viene offerto solo una volta su dieci. È quanto dimostrato da una recente ricerca che ha anche evidenziato come la Danimarca sia all’avanguardia in Europa nell’introduzione del trattamento.


L’Fmt è un trattamento efficace per l’infezione pericolosa per la vita Clostridium difficile, ed è ora utilizzato nella maggior parte dei paesi in Europa e in Usa e Australia. Ma anche se il trattamento è efficace, non è offerto ovunque. Lo studio ha calcolato che in Danimarca viene offerto al 25% dei pazienti (contro il 10% di altri Paesi). Proprio nel Paese scandinavo, il 91% dei pazienti è guarito con un trapianto di feci.


Il trapianto di feci è raccomandato come prima scelta nei pazienti che sperimentano che il batterio ritorna dopo un ciclo di antibiotici, ricordano i ricercatori. In tutti i Paesi in cui il trattamento viene utilizzato, i pazienti sono monitorati per vedere se soffrono di conseguenze a lungo termine. L’auspicio del team è di rendere possibile questo trattamento in percentuale più elevata.


Fonte: The Lancet Regional Health – Europe

IT-NON-05294-W-09/2023