La disregolazione dello splicing alternativo associata a patogenesi colite ulcerosa

Nonostante numerosi loci di rischio per la colite ulcerosa (Uc) siano stati identificati nel genoma umano, la patogenesi della malattia rimane poco chiara. Recentemente, molteplici analisi trascrittomiche hanno dimostrato che l’espressione genica aberrante nei tessuti del colon dei pazienti con colite ulcerosa è associata alla progressione della malattia.


Uno studio pionieristico ha anche dimostrato che la regolazione post-trascrizionale alterata è coinvolta nella progressione della malattia. Un recente lavoro ha fornito un’analisi genome-wide di firme di splicing alternativo (As) in pazienti Uc. Sono stati analizzati tre set di dati contenenti 74 campioni di tessuto da pazienti Uc, identificando più di 2000 eventi As significativi.


I risultati hanno mostrato che l’esone saltato e il primo esone alternativo sono stati i due eventi As più significativamente alterati nei pazienti Uc. I percorsi legati alla risposta immunitaria sono stati notevolmente arricchiti negli eventi As legati alla Uc e i geni con eventi As significativi avevano maggiori probabilità di essere disregolati a livello di espressione.


Questi risultati indicano che la disregolazione di As può avere un ruolo fondamentale nel determinare la patogenesi della Uc. Inoltre, il lavoro scopre i geni con potenziali implicazioni terapeutiche per il trattamento della Uc.


Fonte: BioMedical Engineering

IT-NON-06025-W-11/23