La pandemia ha avuto un impatto importante sui giovani con dolore cronico

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Pain, i giovani che soffrono di dolore cronico e i loro genitori hanno sentito un impatto della pandemia di COVID-19 sulla salute mentale, sul dolore, sullo sviluppo socio-emotivo e sull’accesso alle cure.


“Durante la pandemia i giovani con dolore cronico hanno sperimentato ulteriori ostacoli all’accesso alle cure e alla gestione del loro dolore. Abbiamo cercato di comprendere le esperienze dei giovani con dolore cronico e dei loro genitori durante tale periodo” spiega Alexandra Neville, della University of Calgary, prima autrice del lavoro.


I ricercatori hanno condotto interviste individuali semi-strutturate a 20 giovani con dolore cronico, di età compresa tra 13 e 20 anni, e uno dei loro genitori, reclutati tramite un programma per il dolore cronico pediatrico di livello terziario. Le interviste si sono svolte tra i mesi di giugno e agosto 2020 e hanno permesso ai partecipanti di descrivere le proprie esperienze rispetto alla pandemia di COVID-19.


Sono stati generati ed etichettati quattro temi: “temporalità, salute mentale e dolore”, “affrontare il dolore durante una pandemia globale”, “impatto sulla cura” e “rivalutazione nel contesto dello sviluppo e della vita pandemica”. Attraverso questi temi, giovani e genitori hanno descritto le loro sfide uniche nel vivere con il dolore mentre si adattavano alle mutevoli circostanze della pandemia di COVID-19. In particolare, i giovani hanno sperimentato maggiori difficoltà a gestire la loro salute mentale e il loro dolore, che erano strettamente collegati e legati all’isolamento sociale, alla temporalità e all’incertezza esacerbati dalla pandemia di COVID-19. Le restrizioni dovute alla pandemia di COVID-19 hanno avuto un impatto sull’accesso dei giovani alle cure e sulla loro capacità di impegnarsi in strategie di coping per gestire il loro dolore. È stato anche percepito che la pandemia di COVID-19 ha interrotto lo sviluppo dei giovani e la crescita della loro autonomia, spingendoli a rivalutare le loro circostanze attuali e il futuro che immaginavano.


Fonte: J Pain. 2021

IT-NON-06181-W-12/2023