Laparoscopie ginecologiche: tasso infettivo sorprendentemente elevato

Si osservano infezioni del sito chirurgico in quasi una paziente su 6 sottoposte a laparoscopia ginecologica. Secondo Uri Dior della Hadassag-Hebrew University di Gerusalemme, autrice dello studio condotto su 661 pazienti che ha condotto a questa conclusione, si è trattata della prima occasione in cui si sono valutati prospetticamente i tassi infettivi a seguito di uno degli interventi chirurgici più comuni al mondo, e sussistono scarse evidenze su strategie per la prevenzione di questo genere di infezioni.

Quanto riscontrato richiede consapevolezza da parte di ginecologi e medici di base, nonché ulteriore ricerca per esplorare metodi per ridurre i tassi infettivi ed il conseguente carico per la salute: fra i possibili provvedimenti, i ricercatori suggeriscono pulizia o lavaggio di routine della paziente, preparazione dell’ombelico e protocolli di profilassi antibiotica.

Secondo alcuni esperti, comunque, date le dimensioni del campione, il presente studio non sarebbe sufficiente a fornire tutti i dati necessari su questo argomento, il che richiederebbe anche studi più ampi.

Fonte: JAMA Surg online 2020