L’infiammazione cronica causa una riduzione del Nad+

Il Nad+ (nicotinammide adenina dinucleotide), un metabolita chiave centrale per un metabolismo efficiente e sano, diminuisce con l’età. Questo fenomeno, finora inspiegabile, è associato a numerose malattie legate all’età e ha generato lo sviluppo di molti integratori alimentari volti a riportare il Nad+ a livelli più alti.

Il Nad+ si trova in ogni cellula; promuove la produzione di energia cellulare e supporta il metabolismo cellulare. Il Nad è anche fondamentale per l’attività delle sirtuine che hanno proprietà anti-invecchiamento globale.

Ora un gruppo di ricercatori ha identificato l’infiammazione cronica come un fattore di declino del Nad+, mostrando che un carico crescente di cellule senescenti, che è anche implicato nel processo di invecchiamento, provoca la degradazione del Nad attraverso l’attivazione di Cd38 (idrolasi ciclica del ribosio Adp), una proteina che si trova sia all’interno che sulla superficie di molte cellule immunitarie.

Secondo gli autori del lavoro, il fatto che il declino del Nad+ e l’infiammazione cronica siano intrecciati fornisce un approccio più olistico e sistemico all’invecchiamento e la scoperta dei macrofagi Cd38 come mediatori del legame tra i due fornisce un nuovo obiettivo per gli interventi terapeutici.

Fonte: Nature Metabolism

IT-NON-03419-W-12/2022